| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | ... [»]
   
 
   
 

22-04-2014 _ Orgoglioso

Cosa dire di questa serie C Femminile arrivata alla fine di una stagione più che mai complicata se non che sono Orgoglioso delle mie ragazze.

Dopo la "cavalcata" vincente della scorsa stagione finita con la promozione in B, la scelta societaria di non salire ma di rifare la C e la conseguente partenza verso Cavezzo di tante ragazze, la stagione è iniziata all'insegna dell'incertezza e delle difficoltà.

Oltre a questo ci si aggiunge la difficile situazione palestre del periodo settembre-novembre, che non ci ha permesso di allenarci con continuità e nel migliore dei modi.

Nonostante tutto abbiamo lottato ogni partita, in corso di stagione abbiamo perso per infortunio la Sissi e la Sara per 4 mesi, la Fede e la Kikka per quasi un mese, abbiamo giocato le ultime 4 partite in 7/8 giocatrici e nonostante questo siamo arrivate a giocarci i playoff.

Nella sfida decisiva di Mirandola abbiamo dovuto cedere il passo dopo aver "resistito" per 35 minuti, impensierendo non poco le nostre avversarie e cedendo di schianto solo nei minuti finali quando le energie fisiche sono completamente finite e con loro quelle mentali, alla fine 20 punti di scarto sono un divario troppo severo rispetto a quanto visto sul campo.

Nell'ultima di campionato contro la capolista Vico abbiamo dimostrato di essere una squadra con un Cuore immenso, nonostante tutte le difficoltà abbiamo saputo far squadra nel vero senso del termine, abbiamo ottenuto una vittoria contro una formazione che fino ad allora aveva perso appena 2 gare, fisicamente superiore a noi e sicuramente anche molto più esperte, ma a loro non è bastato, la nostra voglia di vincere ha colmato qualunque divario.

Finiamo la stagione con 11 vittorie e 7 sconfitte, non raggiungiamo i playoff per un soffio, ripensando alle partite del girone di andata perse contro Valtarese e Mirandola di 1 e 4 punti viene da mangiarsi le mani, ma la verità è che abbiamo fatto una stagione incredibile, zittendo chi diceva che non ce la saremmo potuta giocare, dimostrando che il gruppo vale più del singolo.

Da allenatore sono orgoglioso delle "veterane" di questa squadra Laura, Marty Loschi, Simona, Chiara, Erika, Silvia e Sara che si sono sempre allenate, anche quando erano infortunate son venute comunque in palestra, nelle ultime partite tutte erano in panchina per sostenere le compagne, anche chi non poteva entrare in campo. 
Abbiamo fatto tutta la stagione allenandoci in 7/8 ... gli allenamenti in 10 si contanto sulle dita di una mano, avete sopportato senza lamentarvi e siete state le colonne portanti di quello che per me è stato un grande "successo"!

E assolutamente non meno orgoglioso delle "giovani" Arianna, Federica, Anna, Marty Zappu che si sono trovate protagoniste in un campionato difficile, con ruoli importanti e hanno sempre fatto il massimo per farsi trovare pronte, nonostante i mille impegni imposti dal giocare in più campionati.

Ora facciamo il mese di maggio allenandoci e divertendoci, poi faremo le valutazioni sul futuro, consapevoli che questo gruppo è forte e con un po' di sfortuna in meno avremmo ottenuto successi ancora maggiori!!

Metto di seguito i tabellini delle ultime due partite.

Controluce Mirandola - Pall. Nazareno 56 - 36

Carpi : Guaitoli E. 8, Bedocchi L. 10, Storchi C. 4, Loschi M. 6, Zappulla M. 5, Berni S. ne, Amplo S. 3, Del Regno S. ne, Baraldi A. All. Testi D.

Pall. Nazareno - Vico Basket Pr    61 - 58

Carpi : Guaitoli E. 14, Bedocchi L. 12, Storchi C. 14, Loschi M. 6, Vecchi A. 2, Balboni F., Zappulla M. 3, Amplo S. 6, Baraldi A. 2. All. Testi D.

 

 
 

31-03-2014 _ Ma che cattive

Reggio, 27/3/14

Sono anche perfide, perchè hanno illuso le ragazze della mia squadra preferita (dopo il Nazza, ovviamente) facendo balenare loro la possibilità di raccogliere i primi due punti dopo lunghissima astinenza per poi far sfumare il sogno proprio nel finale.

Non basta evidentemente che Davide raccolga le giocatrici da Brani (per chi non fosse di Carpi, o per I troppo giovani specifico che Brani era il più noto rottamaio): alle reggiane serviva partire un po' meglio, perchè nel primo quarto hanno troppo subìto gli attacchi carpigiani culminati con la tripla della Zappu.

Ma vedendo le cose dal fronte opposto, cioè il nostro, bisogna riconoscere che nelle ultime 2 o 3 partite, giocate in condizioni che dire d'emergenza è un eufemismo, le ragazze hanno fatto quasi dei miracoli e penso che il coach sia orgoglione di loro. Che mi smentiranno quanto prima, solo per farmi dispetto. Ma aggiungo che ho una lunga storia di sbagli nelle previsioni che riguardano le donne.

Nella foto: Arianna Vecchi

U.S. Reggio Emilia - Nazareno: 56 - 60

Parziali: 11-21, 23-31, 36-48

U.S. Reggio: Zuccari 3, Catellani 2, Fornari 12, Gazzotti 11, Cersosimo 20, Camellini 2, Tagliaferri 2, Boretti 2, Grasselli 2, Palmisano. All. Bonincontro

Nazareno: Guaitoli 11, Bedocchi 12, Loschi 10, Vecchi 8, Nadalini 10, Amplo 2, Baraldi, Zappulla 7. All. Testi

 

Arbitro: Predieri  

 
 

24-03-2014 _ Donne colle palle

Modena, 21/3/14

Meglio chiarire subito che il titolo non vuole essere una strizzatina d’occhio all’ideologia transgender ormai imperante. Le sfere cui faccio riferimento sono puramente metaforiche, tanto che potrei continuare su questo sublime regime stilistico discettando sul fatto che le nostre signore/ine hanno dimostrato di avere attributi che non hanno nulla da invidiare a quelli dei nostri signori/ini della C2. Ma qui toccherei un argomento piuttosto triste che è meglio, al momento, tralasciare.

Contro Schiocchi Davide ha un dubbio di quelli che non ti fanno dormire: potrò giocare con 4 ragazze, o dovrò mandare in campo anche zoppe, guerce, sciancate di cui abbondo?

Ma oggi gli dei del basket, che secondo Giancarlo Tampellini tante volte abbiamo insultato, si dimostrano molto misericordiosi, perché le nostre 6 reduci riescono a fermarsi a quota falli 4 (Erica, Arianna e Zappu) o anche meno, e avremo sempre il dubbio se il Signor Trisiello non si sia fatto impietosire. Nel caso, comunque, lo stesso si potrebbe dire sul fronte opposto (questo lo dico a scanso di equivoci).

Partono subito forte, le Testone, e le triple dell’Erica e dell’Arianna coronano il primo quarto. Il secondo invece no, perché dobbiamo restituire 3 dei 5 punti che ci eravamo prese. Sale la tensione, quindi, ma la pausa ristoratrice fa molto bene alle nostre acciaccate esponenti che, istruite da Davide come solo lui sa fare, nel terzo quarto non lasciano alle padrone di casa altra soddisfazione che 4 punticini, mentre loro, apertasi la via con la tripla della Simo Amplo, seminano il terrore nelle retrovie canarine. Ho palesemente esagerato, ma all’artista si può concedere un po’ di licenza, specialmente quando è ignorante come il sottoscritto.

Sul +11 affrontiamo l’ultimo quarto con l’animo francescanamente sereno, e lasciamo che le Schiocchine  si aggiudichino il periodo.

Davide, tomo tomo cacchio cacchio, sta portando la sua Corte dei Miracoli a livelli impensabili ad inizio stagione, e qualcuno forse (ma spero di no), ricorderà alcuni miei articoli un po’ critici. Avrò ragione, quando dico che sono ignorante? Mi conosco, mi co.

Nella foto: quando si parla di....si parla anche di lei

Schiocchi – Nazareno: 44-52

Parziali: 12-17, 24-26, 28-39

Schiocchi: Baruffaldi 16, Fabbrocini 6, Barbieri, Piccinini 1, Cantore 12, Fantinati 2, Jovicic 1, Previdi 6, Corno. All. Fossali

Nazareno: Guaitoli 13, Bedocchi 8, Storchi ne, Vecchi 12, Nadalini 12, Zappulla 2, Amplo 5, Del Regno ne. All. Testi

Arbitro: Trisiello 

 
 

16-03-2014 _ Iniezione di morale

Carpi, 13/3/14

Bella prova di volontà, sagacia tattica, genio politico e indomita fierezza delle nostre esponenti del basket al massimo livello raggiungibile. Contro un avversario da sempre ostico, e che ci domina fisicamente, subiamo un brutto passivo di -8 nel primo parziale, ma poi riusciamo almeno ad arrestare la valanga nel secondo quarto (grazie soprattutto all’Erica Guaitoli e alla sua tripla). Le reggiane sembrano già appagate, e quel Napoleone in scala 1:2 che è Davide manda in campo dopo il riposo la squadra di nane, perché tanto, a metterla sul fisico siamo sotto, quindi…E il gioco funziona, perché loro rispondono aumentando i centimetri, ma a scapito della velocità, cosicchè con l’abile regia della Marti Loschi, l’altra Marti, la Nadalini, nel terzo quarto fa un po’ ciò che vuole. Il che ci porta a rimontare tutto il passivo del primo parziale, e a ricominciare la partita da zero. Solo che nel frattempo noi perdiamo la suddetta Nadalini, e loro la numero 5 Garuti per doppia espulsione. Le premesse per aver paura ci sono tutte, perché sicuramente la perdita più grave è la nostra. E invece, un po’ perché loro non cambiano passo, un po’ perché è nel momento del bisogno che si vedono i veri amici, risorge la Fede Balboni, la Bedocchi e l’Erica si fanno trovare quando serve e dove serve e la Chicca non trema dalla lunetta. Il tutto fa sì che alla fine portiamo a casa una vittoria che fa morale, tanto.

Nella foto, una Laura Bedocchi...ispirata

CasaAttiva – I Giullari del Castello: 52 - 45

Parziali: 10-18, 18-26, 37-37

CasaAttiva: Guaitoli 13, Bedocchi 10, Loschi 6, Storchi 4, Nadalini 12, Vecchi 2, Balboni 5, Zappulla, Amplo. All. Testi

Giullari: Garuti 4, Tartaglia, Carapezzi, Orlandini 6, Brevini 12, Petrocchi 6, Manelli 2, Pignagnoli 2, Dall’Asta 2, Asti 11. All. Olivari

Arbitri: Dargenio e De Santis

 
 

10-03-2014 _ Gloria per tutte

Scandiano, 7/3/14

La truppa di Davide passa, alla grande, anche a Scandiano, probabilmente sfruttando al massimo un momento di defaillance delle locali. Poichè in realtà non c'è mai stata partita, ho poco da dire. Mi limiterò ad osservare che la Marti Nadalini ha fatto un po' quello che ha voluto, che la mia amica Fede Balboni si è risvegliata dalla catalessi in cui era piombata, che la Chicca si è anche permessa di chiudere la partita con una tripla. Ma tutte le ragazze hanno trovato il loro momento di gloria, ameno quelle scese in campo, perchè la Sissi è dovuta rimanere in panca. Lo sport è salutare. Ciao.

Nella foto, Marti Loschi ci pensa 

Aurora - Nazareno: 52 – 81

Parziali: 11-24, 20-40, 40-65

Aurora: Davoli 2, Codeluppi 16, Guidetti ne, Miari 11, Lirici 6, Manfrin 2, Bertarelli 10, Cattani 2, Andriulli 3, Margini ne. All. Bertani

Nazareno: Guaitoli 10, Bedocchi 12, Loschi 8, Vecchi, Nadalini 8, Balboni 20, Berni 2, Amplo, Del Regno 4, Baraldi. All. Testi

 

Arbitro: Benetti 

 
 

18-02-2014 _ Con 3 Martine in forma

Carpi, 13/2/14

Contro la Valtarese, squadra giovane e quindi bisognosa di esperienza, le ragazze di Davide calano subito l'asso sotto forma di un primo quarto travolgente. Tanto travolgente che la povera parmense Leonardi si infortuna e deve abbandonare la contesa (a lei vanno I nostri auguri). Il +13 che ne deriva è un buon gruzzolo, ma bisogna farlo fruttare, o almeno difenderlo dall'inflazione. Nel secondo quarto il lavoro riesce abbastanza bene, con la Marti Nadalini che continua a fare la Nadalini, e la Simo amplo che mette una delle sue solite triple. Il problema, semmai, è che lei fa canestro ad ogni morte di Papa, per cui se fossi nel buon Francesco comincerei a guardarmi attorno.

Il riposo fa meglio alle ospiti che alle nostre, tanto che il terzo quarto vede le alpestri recuperare due punticini. Ma questo è un po' il canto del cigno, perchè nei 10 minuti finali la nostra difesa concede proprio pochino e il loro attacco pretenderebbe poco di più. La partita finisce così in gloria per le ragazze capitanate da Laura Bedocchi, che si godono il meritatissimo (al momento) sesto posto in classifica in attesa della bella trasferta di Calendasco. A proposito della quale, azzardo un'ipotesi: troverò un referto dove le nostre saranno cariche di falli, mentre le ospiti saranno candide come colombe. Vediamo se mi sbaglio.

Nazareno – Valtarese. 65 - 45

Parziali: 24-11, 40-23, 55-40

Nazareno: Guaitoli 7, Bedocchi 8, Loschi 14, Storchi 4, Vecchi 8, Nadalini 17, Balboni, Amplo 3, Zappulla 2, Baraldi 2. All. Testi

Valtarese: Becci 14, Picelli 8, Della Pina, Crivaro 11, Bazzani 4, Leonardi, Mezini, Agazzi 5, Piscina 3, Baldi. All. Perazzi

Arbitro: Gregorio

 
 

30-01-2014 _ Aspetto sempre il colpo d'ala

Carpi, 27/1/14

Recupero infelice quello delle Testone contro le calendaschesi. Senza tema di smentita posso affermare che le nostre non sono mai state veramente in partita, ove si eccettui il secondo quarto, ove almeno abbiamo dato battaglia. E, comunque, perdendolo, il parziale. Ancora una volta, le nostre ragazzone hanno palesato limiti di vario tipo, con errori a raffica veramente impressionanti. Le giovani non sono, naturalmente ancora pronte alla categoria (anche se sembrano a volte le meno inguaiate), mentre le anziane danno l'impressione di aver dimenticato tutto ciò che di buono avevano fatto vedere gli anni passati. Con la lodevole eccezione, almeno stavolta, della neoarrivata e da poco mamma Erica Guaitoli, che ha il merito di non aver mai “sbracato”. Forse non voleva fare brutta figura con suo figlio tra il pubblico. Consigliare una maternità a tutte è fuori luogo, vero?

Nella foto, mamma Erica

Nazareno – Calendasco: 34 – 58

Parziali: 8-14, 20-29, 25-42

Nazareno: Guaitoli 10, Bedocchi 7, Storchi 2, Loschi, Vecchi 2, Nadalini 5, Zappulla 2, Balboni 6, Baraldi. All. Testi

Calendasco: Raggi 4, Castagna 3, Castelli 5, Cottini ne, Sanguinetti 7, Ferrari 12, Caviati 12, Bolduri 4, Aurino 8, Malon, Baglioni 3. All. Lavezzi

Arbitri: Dargenio e De Santis

 
 

21-01-2014 _ La Ninna Nanna del Pava

Vicofertile, 17/1/14

La lettura del referto suggerisce al povero commentatore che state leggendo su questo sito un paio di considerazioni.

La prima: il risultato finale è stato chiaramente determinato dal clamoroso parziale del primo quarto, perché per gli altri periodi di gioco la partita è stata sostanzialmente in equilibrio. Anche tenuto conto della clamorosa differenza di tiri dalla lunetta che formerà oggetto della prossima riflessione. Tornando al primo spunto,  datosi che il coach titolare Davide Testi era contemporaneamente impegnato a Carpi a perdere la partita con l’Under 17 Elite e che era sostituito dal Pava, viene da chiedersi cosa abbia detto quest’ultimo alle ragazze prima di entrare in campo. Io non ne ho idea, ma qualcosa nel discorso non deve essere risultato chiaro. Sicuramente, l’allocuzione è stata un po’ soporifera.

La seconda riguarda la differenza tra i falli fischiati alle due squadre. Ma siccome non ho visto la partita, la considerazione la tengo per me.

Nella foto, il SONNO LEADER

Vico – CasaAttiva: 80 - 57

Parziali: 22-2, 38-20, 58-39

Vico: Minardi 6, Natale 13, Bianchi 4, Ragionieri 1, Guareschi 2, Riso 24, Bello 9, Maldini 15, Malini 2, Voltolini 4. All. Della Godenza

CasaAttiva: Bedocchi 4, Storchi 6, Loschi 4, Guaitoli 12, Nadalini 21, Vecchi 5, Balboni, Zappulla 2, Del Regno 3, Baraldi. All. Pavarotti

Arbitri: Pezzoni e Riccardi

P.S: siccome può essere il mio ultimo articolino, approfitto per salutarvi. Scusa Pava, scherzavo.

 

 
 

11-01-2014 _ Ripartenza

Carpi, 9/1/14

Passati I giorni dei bagordi natalizi, ci si rituffa nei vari campionati. Cominciano le Testone della Serie C, che sul parquet del PalaBulgarelli incrociano I ferri con le reggiane dell'U.S. Reggio Emilia. Di esse reggiane avevo già scritto l'anno scorso elogiandone la simpatia, e quest'anno confermo il mio apprezzamento per questa encomiabile qualità. Purtroppo, limitando il discorso a quanto da me verificabile in una serata di basket, mi devo fermare qui. Perchè le ospiti incontrano difficoltà insormontabili a far canestro, almeno in quello delle avversarie (nel proprio ci sono riuscite subito, al primo tentativo), soprattutto nella seconda metà della partita. Nella prima parte, invece, si erano battute discretamente bene, impattando il secondo parziale e andando al riposo con 26 punti all'attivo. Sul nostro fronte, Davide deve fare I conti con assenze a vario titolo, fra cui quella della Sara Berni che esibisce la classica gambona stampellata da dopo sci, un MUST ormai per I carpigiani bene. Ed ecco quindi l'occasione per far esordire in prima squadra la terza Under 17, Laura Bulgarelli, che va a far trio con le già “rodate” Fede Balboni e Marti Zappulla. Ebbene, mi sbilancio: alla fine avranno tutte e tre ben figurato, con la Zappu a far compagnia alla Chicca Storchi come migliori in campo. Resta però inteso che contro avversarie un tantino più agguerrite ci vorrà ben altro da parte di tutte.   

Nella foto d'archivio la mitica Fede Balboni

Nazareno – U.S. Reggio Emilia: 62 - 34

Parziali: 25-12, 39-26, 50-29

Nazareno: Guaitoli 2, Bedocchi 11, Loschi 8, Vecchi 4, Storchi 11, Balboni 8, Bulgarelli, Amplo 2, Del Regno 2, Zappulla 14. All. Testi

U.S. Reggio: Zuccari 2, Catellani, Guidi 4, Fornari 10, Gazzotti 10, Berzieri, Maranci 4, Tagliaferri 2, Grasselli 2. All. Bonincontro

Arbitri: Dargenio e Perrotta

 
 

20-12-2013 _ Ancora adesso, se ci penso...

Carpi, 19/12/13

Mamma mia, mamma mia. Non so dove pescherò le parole per parlare della partita della Serie C contro le modenesi degli Schiocchi. Comincerò intanto col chiarire che parlerò solo delle nostre ragazze ( e pensate che, comunque, sono quelle che hanno vinto). La prima cosa che mi è venuta in mente è stata la nostalgia per la partita delle Under 13 di Alberto, che avevo visto il giorno prima. Poi, qualcuno ha bisbigliato “Sembrano ubriache...”, e allora mi è venuto in mente che Davide aveva detto che avevano in programma la cena di squadra. Ma io credevo che la facessero dopo la partita, non prima. Insomma, immaginate qualcosa di brutto, ma brutto brutto, e avrete una pallida idea di come hanno giocato le ragazzone. Tra passaggi alle avversarie, palle non prese, tiri al vento come piovesse, amnesie totali sul “dove sono e cosa faccio in questo spicchio di mondo” la partita si è trascinata quarto dopo quarto, minuto dopo minuto. Ma quello che tutt'ora mi sembra incredibile, è che le nostre sono state sempre in vantaggio, ove si eccettui un minimo sorpassino nel terzo quarto, mi pare, subito però rientrato. Una squadra che nel secondo quarto fa la bellezza di 2 punti può vincere la partita ? Nel basket femminile sì. Questa è l'amara verità. Poi, vedi personagge che per 35 minuti hanno sbagliato anche a dire il proprio nome, che nello spazio di 2 o tre minuti al massimo infilano 3 triple consecutive per noi, ed una per loro, per quello che è stato, a paragone di quanto visto fin lì, il basket champagne dell'ultimo quarto, nel quale le nostre hanno fatto gli stessi punti (23) che avevano realizzato sin lì in 30 minuti. Forse la sbornia stava svanendo, chi lo sa. Certo, il livello di questo campionato non è eccelso, ma l'amor proprio ed il comune senso del pudore richiederebbero un miglior trattamento. Perchè, se era per me, la cena la facevano...col cavolo.

Comunque un pensiero a Laura Bedocchi e Sara Berni che si sono fatte male. E Auguri a tutte.

La foto non c'entra. E' solo per pensare a..qualcosa di bello

Nazareno – Schiocchi: 46 – 32

Parziali: 13-5, 15-14, 23-20

Nazareno: Guaitoli 8, Bedocchi 4, Loschi 4, Vecchi 3, Nadalini 19, Balboni, Berni 4, Amplo, Del Regno 2, Baraldi 2. All. Testi

Schiocchi: Baruffaldi 4, Fabroncini 7, Barbieri ne, Cantore 12, Piccinini 1, Marchio, Jovicic 2, Previdi 6, Leonardi, Pinta Bounkeu. All. Fossali

Arbitro: Zizzi

 
 
| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | ... [»]